Close

SIENA, PIENZA, MONTALCINO E VAL D'ORCIA 14, 29 OTTOBRE 2021 IN PULLMAN DA FANO, PESARO EURO 710,00

202110-23

Nuovo

SIENA, PIENZA, MONTALCINO E VAL D'ORCIA 14, 29 OTOBRE 2021 IN PULLMAN DA FANO, PESARO

PARTENZE CONFERMATE: 14, 29 OTTOBRE 2021

4 GIORNI/3 NOTTI

HOTEL 4* MEZZA PENSIONE

VISITE GUIDATE DI SIENA, PIENZA, MONTALCINO, ABBAZIA DI MONTE OLIVETO MAGGIORE,

ASCIANO E ABBAZIA DI SANT'ANTIMO

NESSUN COSTO AGGIUNTIVO

Maggiori dettagli

710,00 € tasse incl.

Aggiungi alla lista dei desideri

Scarica

Dettagli

1° giorno            FANO - SIENA

Partenza da Fano alle ore 07.30 circa in pullman GT. per Siena, splendida città medievale, iscritta dall’UNESCO nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Pranzo libero. La visita guidata ha inizio dalla Piazza del Campo, sin dal Medioevo cuore della vita pubblica cittadina e una delle più importanti realizzazioni del Medioevo italiano sia per l’ampiezza che per la sua forma a ventaglio. Essa è dominata dal Palazzo Pubblico, l’esempio più alto dell’architettura civile senese, dalla vicina Torre del Mangia e dalla fontana della Fonte Gaia. Visita degli interni del Palazzo Pubblico: nella Sala dei Nove, dove si riunivano i Governatori della città, si ammireranno gli affreschi di Ambrogio Lorenzetti “L’Allegoria e gli Effetti del Buono e del Cattivo Governo” (1337) e nella Sala del Mappamondo la “Maestà” di Simone Martini (1312), autentici tesori dell’arte italiana. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

2° giorno            SAN GALGANO - SIENA

Prima colazione in hotel. Al mattino visita del Duomo, fulcro della vita religiosa di Siena, uno dei maggiori esempi italiani di cattedrale in stile romanico-gotico. L’opera per più versi eccezionale è il pavimento del Duomo, lastricato con ben 56 tarsie eseguite da importanti pittori e scultori senesi. In alcuni periodi dell’anno il pavimento del Duomo viene interamente scoperto e reso visibile al pubblico. Visita degli interni con ingresso alla Libreria Piccolomini dove si trovano gli splendidi affreschi del Pinturicchio, freschi di restauro. Pranzo libero. Nel pomeriggio, percorrendo una strada panoramica, si raggiunge l’Eremo di Montesiepi, leggendaria sede di sepoltura del Santo Graal, dove all’interno di una piccola chiesetta detta “La Rotonda” si trova la famosa spada infissa nella roccia che San Galgano avrebbe gettato in segno di conversione. Successivamente passeggiata fino ai ruderi dell’Abbazia di San Galgano(XIII sec.) romanico-gotica, sconsacrata da tempo. Al termine della visita rientro in hotel. Cena in agriturismo. Pernottamento.

3° giorno             VAL D’ORCIA: SERRA SAN QUIRICO - PIENZA - ABBAZIA DI SANT’ANTIMO - MONTALCINO

Prima colazione in hotel. Partenza per un’escursione dell’intera giornata con guida locale in Val d’Orcia, un vero e proprio scrigno di panorami, scorci e colori esclusivi. L’Unesco ha incluso l’area della Val d’Orcia nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Dapprima visita di San Quirico d’Orcia, uno dei borghi lungo la Via Francigena e da cui si gode una splendida vista su tutta la valle. Successivamente trasferimento a Pienza, la città rinascimentale per eccellenza, perfetta sintesi di bellezza architettonica ed armonia, la “Città Ideale” del Rinascimento. Il suo figlio più illustre fu Enea Silvio Piccolomini, futuro Papa Pio II, che la fece costruire ispirandosi ai valori umanistici di razionalità, armonia ed equilibrio. La Piazza Pio II, una delle più raffinate d’Italia, è stata dichiarata dall’Unesco, Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Visita del centro storico e del Duomo. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento per Sant’Antimo con visita dell’Abbazia benedettina, una delle architetture più importanti del romanico toscano. La giornata termina a Montalcino, patria del famoso “Brunello di Montalcino”. Si ammireranno la Rocca e gli esterni del Palazzo dei Priori. Degustazione in un’enoteca locale. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

4° giorno            ABBAZIA MONTE OLIVETO - ASCIANO - FANO

Prima colazione in hotel. Partenza per la zona delle Crete Senesi, nude colline d’argilla scavate dai calanchi a sud-est di Siena, nelle valli attraversate dai torrenti Arbia e Asso. In un paesaggio lunare nei toni dell’ocra e del bruciato svettano piccoli borghi, poderi solitari, lunghe file di cipressi. Su di una rupe svetta maestosa l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, circondata da un bosco secolare di cipressi, pini e querce. L’abbazia è la casa madre dei monaci olivetani. Nel 1313 il nobile Bernardo Tolomei, fondò il monastero e abbracciò la Regola Benedettina. Il Chiostro Grande è la meraviglia dell’abbazia: suoi ampi archi narrano la vita e le opere di San Benedetto. Le pitture furono eseguite da Luca Signorelli e dal Sodoma alla fine del Quattrocento. Nella cantina storica del convento i monaci vendono i prodotti della loro azienda agricola, liquori e vini tra cui il Monaco Rosso, un vino corposo e profumato. Proseguimento per il borgo di Asciano, racchiuso all’interno delle mura trecentesche, centro ideale delle Crete. Visita della Collegiata di Sant’Agata e del centro cittadino. Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per il viaggio di ritorno. In serata rientro a Fano.

 

La quota INDIVIDUALE comprende:

- Viaggio in pullman G.T.;
- Sistemazione in hotel 4 stelle in camera doppia con servizi privati;
- Trattamento di mezza pensione;
- Visite guidate;
- Accompagnatore;
- Assicurazione medico/bagaglio.

 

La quota INDIVIDUALE non comprende:

- Bevande ai pasti;
- Pasti non indicati;

- Ingressi a musei, monumenti;
- Extra in genere;

- Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

 

SUPPLEMENTO SINGOLA Euro 140,00

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO: da Euro 45,00

INGRESSI DA PAGARE IN LOCO:
Palazzo Pubblico, Duomo e Libreria Piccolomini a Siena , Abbazia di Sant’Antimo: Euro 25,00.  

 

 

                                                                   NESSUN COSTO AGGIUNTIVO

27 altri prodotti della stessa categoria

Close